Archivio | Poesia RSS feed for this section

C’è tempo

29 Nov

Dicono che c’è un tempo per seminare
e uno che hai voglia ad aspettare
un tempo sognato che viene di notte
e un altro di giorno teso
come un lino a sventolare.

C’è un tempo negato e uno segreto
un tempo distante che è roba degli altri
un momento che era meglio partire
e quella volta che noi due era meglio parlarci.

C’è un tempo perfetto per fare silenzio
guardare il passaggio del sole d’estate
e saper raccontare ai nostri bambini quando
è l’ora muta delle fate.

C’è un giorno che ci siamo perduti
come smarrire un anello in un prato
e c’era tutto un programma futuro
che non abbiamo avverato.

È tempo che sfugge, niente paura
che prima o poi ci riprende
perché c’è tempo, c’è tempo c’è tempo, c’è tempo
per questo mare infinito di gente.

Dio, è proprio tanto che piove
e da un anno non torno
da mezz’ora sono qui arruffato
dentro una sala d’aspetto
di un tram che non viene
non essere gelosa di me
della mia vita
non essere gelosa di me
non essere mai gelosa di me.

C’è un tempo d’aspetto come dicevo
qualcosa di buono che verrà
un attimo fotografato, dipinto, segnato
e quello dopo perduto via
senza nemmeno voler sapere come sarebbe stata
la sua fotografia.

C’è un tempo bellissimo tutto sudato
una stagione ribelle
l’istante in cui scocca l’unica freccia
che arriva alla volta celeste
e trafigge le stelle
è un giorno che tutta la gente
si tende la mano
è il medesimo istante per tutti
che sarà benedetto, io credo
da molto lontano
è il tempo che è finalmente
o quando ci si capisce
un tempo in cui mi vedrai
accanto a te nuovamente
mano alla mano
che buffi saremo
se non ci avranno nemmeno
avvisato.

Dicono che c’è un tempo per seminare
e uno più lungo per aspettare
io dico che c’era un tempo sognato
che bisognava sognare.

Annunci

Real Castelnuovo – Barga 0 – 1 L’album di Nicola Bellanova

13 Nov

I due capitani

Mister Fanani è preoccupato in panchina

Si lotta in ogni zona del campo

Paura nell'area del Barga

Gallione sfiora il gol di testa

Regoli senior, Marco Poletti e una bella tifosa

Il gol di Crudeli: ed è 0-1

Crudeli ci riprova, ma è fuori

Il Barga festeggia coi tifosi

Buongiorno mondo

5 Nov

Senza schemi perché spesso, nella vita, basta un episodio per cambiare un evento, e cambiare la storia, scombussolando piani predeterminati in ogni singolo dettaglio. Senza schemi perché il grigio è solo una sintesi tra il bianco e nero, inutile compromesso che annulla gli estremi, uniformandoli in un solo corpo senza anima. Senza schemi perché, sfidando la mia ritrosia e la mia idiosincrasia per queste diavolerie da tastiera, ho deciso di lasciare al mondo una parte di me. Non sempre la migliore, per sempre la più vera. Senza schemi perché non è il mondo a girare intorno a me, ma voglio illudermi che sia il contrario. Senza schemi perché dall’istinto nasce spesso la bellezza, eterna fonte di discussione… proprio come questo blog. Senza schemi perché l’istinto ti porta ad essere decisionista, la vera virtù dei forti. Senza schemi perché i pensieri in libertà sono fatti per essere riletti anche un attimo dopo, e reintrepretati come meglio ci pare, sempre seguendo le ragioni del cuore. Senza schemi perché vorrei essere come sono e non come credo di essere… ossia senza schemi.

Nicola Bellanova

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: