In Toscana ancora senza calcio, ha vinto la paura della neve…

10 Feb

E’  destino. A febbraio, il calcio toscano non deve vivere. Ancora una volta, ma questa volta basandosi sulla prudenza e non sulla certezza, il Comitato regionale della Figc ha deciso l’annullamento di tutte le gare dei dilettanti e delle giovanili in programma nel weekend dell’11 e 12 febbraio. In alcune zone della Toscana la neve è tornata, in altre tornerà, ovunque il gelo imperversa. Razionalmente, è stata la soluzione migliore per garantire l’incolumità di tesserati e spettatori. Però, a differenza di dieci giorni fa, la situazione ora non è drammatica, e forse si poteva valutare caso per caso. Certo, bloccare tutto è la strada più facile. Ecco il testo integrale del comunicato ufficiale emesso dai palazzi fiorentini: “Si comunica che tutte le gare dei Campionati Regionali e Provinciali sia dilettanti che settore giovanile in programma sabato 11 e domenica 12 febbraio p.v. non verranno disputate causa neve. L attivita di tutti i Campionati Regionali e Provinciali riprendera regolarmente il prossimo fine settimana attuando uno slittamento delle gare in calendario che saranno posticipate nei giorni di sabato 18 e domenica 19 febbraio p.v. mantenendo la stessa programmazione. Con l’ occasione si porta a conoscenza delle societa che il Consiglio Direttivo di questo Comitato Regionale si riserva la possibilita di poter esaminare le possibili variazioni a tutti i calendari gare a suo tempo pubblicati”. Non resta che alzare gli occhi al cielo, perchè un’altra domenica senza calcio, la seconda di fila, di fatto mette in crisi tutto il sistema. Quando recuperare? I mercoledì, così si fa prima? Possibile, ma si rischierebbe di falsare i campionati, specie quelli inferiori: con molti atleti che svolgono altri lavori, giocare infrasettimanalmente potrebbe creare defezioni a catena, e quindi le formazioni in campo sarebbero di emergenza. Stesso discorso per i campionati giovanili, con molti ragazzi impegnati spesso fino a tardi a scuola, e impossibilitati a giocare. Allora, sarebbe meglio prevenire che curare. Ormai, si sa, al di là degli allarmi fondati o meno, vista la conformità del territorio toscano, che a febbraio è preferibile giocare il meno possibile. Perchè allora, società e federazione non cercano un accordo per iniziare i campionati in anticipo (tipo ultima decade di agosto) e tenersi un “bonus” di un paio di settimane o qualcosa in più da usare come pausa forzata, senza compromettere la regolarità dei tornei? Via, è vero che son dilettanti e ad agosto giustamente voglion farsi le ferie con mogli e fidanzate. Però, con una piccola accortezza, ne guadagnerebbero tutti. Allora, anche questa settimana il vostro Senzaschemi non vi proporrà le gallerie fotografiche, suo malgrado. State tranquilli: se dovesse ricapitare anche nel prossimo weekend, si organizzerà una bella partita “scapoli vs. ammogliati”, magari al coperto. Non sarà la stessa cosa, ma almeno si può colmare la carenza di… calcio.

Nicola Bellanova

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: