La So&Co. ha formato in loco oltre 100 aspiranti bibliotecari

25 Gen

Giovedì 19 gennaio presso il centro CIAF di Gallicano si è parlato delle biblioteche di Lucca e delle opportunità che queste strutture possono offrire alla comunità. L’incontro, intitolato “Le biblioteche sono ancora un bene comune?”, è stato organizzato dal consorzio di cooperative sociali So. & Co. e giunge a conclusione del corso Frontespizio, il progetto di formazione post-diploma per operatori di biblioteche e musei che, raggiungendo oltre 100 partecipanti (di cui 15 disoccupati), è riuscito a formare la quasi totalità degli operatori della provincia di Lucca. I lavori, moderati dal presidente del Consorzio So. & Co. Luca Rinaldi, si sono aperti coi saluti dell’assessore provinciale Mario Regoli e del sindaco di Gallicano Maria Stella Adami i quali hanno entrambi sottolineato la necessità di tutelare e valorizzare il più possibile un patrimonio importante come quello offerto dalla rete bibliotecaria lucchese, così come le figure che operano al loro interno. Come sottolineato dal responsabile della rete bibliotecaria provinciale Marcello Lera, in un periodo in cui i fondi a disposizione sono sempre meno (negli ultimi cinque anni i finanziamenti delle biblioteche statali italiane sono passati da 30 a 17 milioni) “nella provincia di Lucca esiste una rete composta da ben 52 biblioteche per un totale di circa 130 addetti, che sono chiamati a sfide sempre nuove, prima fra tutte quella di rendere la biblioteca un luogo di aggregazione capace di venire incontro ai cittadini con iniziative e stimoli innovativi e diversificati”. Nel corso dei lavori ci si è inoltre interrogati sulla figura del bibliotecario, portatrice di un bagaglio di competenze professionali e spesso costretta a operare in un contesto nel quale la mancanza di fondi è una costante sempre più ricorrente. Il progetto formativo Frontespizio, realizzato dal Consorzio So. & Co. nell’ambito degli obiettivi provinciali del Patto Formativo nel settore dei beni culturali, si è configurato come un’importante opportunità di formazione in questo delicato settore: “Frontespizio – spiega Elisabetta Linati, responsabile dell’agenzia formativa So. & Co. – ha visto la realizzazione di 8 corsi di formazione sui temi della professione bibliotecaria, delle problematiche relative all’accesso aperto delle risorse, della promozione culturale e della gestione museale. Il progetto ha dato una possibilità di qualificazione professionale a un gruppo di persone già in partenza molto competenti e motivate. Per questo motivo stiamo lavorando per far sì che questa esperienza non si esaurisca in se stessa ma che generi nuove opportunità di lavoro e collaborazione”.

A. D.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: